Così Lorenzo Pezzato, cofounder di Fucibo, illustra il mondo delle farine di insetti e dei prodotti derivati

L’uso degli insetti negli alimenti suscita grande interesse da parte dei consumatori e dei media. Ma cosa si intende per “insetti”? Quali sono quelli “ammessi” e qual è la normativa di riferimento? Non dobbiamo pensare all’assunzione di insetti così come avviene in molti Paesi asiatici, ma piuttosto al loro utilizzo come materia prima per la produzione di farine che possono diventare ingredienti base per diversi prodotti alimentari.

La Redazione

Dottor Pezzato, perché gli alimenti a base di in-setti possono rappresentare un’opportunità per il mercato agroalimentare? Gli insetti commestibili sono sicuramente una grande chance per il comparto agroalimentare perché ricchi di proteine complete, vitamine e altri macroelementi essenziali. Dal punto di vista dell’allevamento, poi, si inseriscono perfettamente nel concetto di economia circolare e di vertical farming, con performance di assoluto valore per quel che riguarda la riduzione dell’impatto ambientale. La continua crescita della popolazione mondiale esige un rapido accesso a fonti alter-native di proteine e gli insetti commestibili sono in cima alla lista, co-me da anni sostiene anche la Fao.

continua…

Sfoglia la rivista Abbonati alla rivista