Home Economia Girolomoni contribuisce alla riapertura di un pastificio in Afghanistan

Girolomoni contribuisce alla riapertura di un pastificio in Afghanistan

3 min read
Commenti disabilitati su Girolomoni contribuisce alla riapertura di un pastificio in Afghanistan
0
27

Dalla partnership tra l’associazione She Works for Peace e la cooperativa Girolomoni è nato un pastificio in Afghanistan. O per meglio dire, è stato riaperto dopo un periodo di chiusura forzata. Si tratta infatti di un progetto che affonda le sue radici nel 2018, quando l’imprenditrice Sima aveva aperto un pastificio interamente al femminile a Kabul. Che però, con l’arrivo dei talebani, era stato requisito e costretto alla chiusura. Qualche tempo dopo Sima conosce Selene Biffi, imprenditrice (e fondatrice dell’associazione She Works for Peace) molto attiva nel sociale in Afghanistan, e da lì arriva l’idea di contattare Girolomoni.

“Ho conosciuto Sima lo scorso marzo a Kabul – spiega Biffi – e mi disse che il suo sogno era riaprire il pastificio. Per aiutarla, visto che in casa consumiamo pasta Girolomoni, ho pensato di contattarli. Cercavo un’azienda che non solo potesse dare un aiuto, ma che avesse una sensibilità speciale”.

Adesso l’attività è stata riaperta, e ad oggi sono 11 le donne che hanno ripreso a lavorare al pastificio. Girolomoni ha messo a disposizione le risorse economiche per coprire i primi mesi di attività: stipendio dei dipendenti, acquisto dei prodotti, elettricità, trasporto dei materiali e macchinari.

“Tre cose mi accomunano – dice Maria Girolomoni – alle donne del pastificio di Sima: la pasta, il lavoro e la famiglia. Spesso penso che sia faticoso portare avanti tutto, ma quando ho sentito le loro storie, mi sono ricordata le priorità della vita, le ho sentite vicine. Insieme a Daniela Bellini, responsabile qualità in Cooperativa da molti anni, abbiamo deciso di sostenerle e speriamo d’intercettare presto altre aziende per dare continuità al pastificio, altrimenti tra qualche mese potrebbe chiudere di nuovo”.

Load More Related Articles
Load More By Pasta&Pastai
Load More In Economia
Comments are closed.

Check Also

Unione Pastai replica a Coldiretti sul presunto “caro pasta”

Il caro energia sta influendo negativamente anche sull’industria molitoria, e in queste se…