L'informazione professionale per la pasta secca e fresca

Metodi

Conservare pasta fresca più a lungo: secondo uno studio è possibile

in :  Metodi
Commenti disabilitati su Conservare pasta fresca più a lungo: secondo uno studio è possibile
35
conservazione pasta fresca

I biologi dell’Università Aldo Moro di Bari, insieme ai ricercatori dell’Istituto di biomembrane, bioenergetica e biotecnologie molecolari, hanno messo a punto un metodo per prolungare di 30 giorni la conservabilità della pasta fresca. I ricercatori, con il prezioso contributo dell’azienda Food Safety s.r.l. di Corato e di un pastificio pugliese, hanno quindi ideato “clean label”, metodo di conservazione della pasta …

Paste alimentari con farina di legumi

La qualità della pasta è definita dall’aspetto, dalla resistenza meccanica e dalle prestazioni durante la cottura. Tali caratteristiche derivano principalmente dalle materie prime incorporate nell’impasto. La maggior parte dei formati di pasta italiana impiega la semola, una particolare tipologia di sfarinato di grano duro (Triticum durum) di grana meno fine rispetto alla comune farina bianca. Una volta macinata, la semola …

Italmopa rimarca la qualità delle semole e delle farine italiane

in :  Metodi, Produzione
Commenti disabilitati su Italmopa rimarca la qualità delle semole e delle farine italiane
10

3.500.000 tonnellate di semole di grano duro prodotto dai Molini italiani, e 150.000 tonnellate di farine di frumento tenero utilizzato per alcune tipologie di pasta. Sono questi i dati snocciolati con soddisfazione da Italmopa, in occasione della Giornata mondiale della Pasta del 25 ottobre: Italmopa sottolinea come il crescente successo della pasta italiana nel mondo trovi una delle sue principali …

L’importanza nutrizionale della pasta

in :  Metodi
Commenti disabilitati su L’importanza nutrizionale della pasta
23

La digeribilità dell’amido e la risposta glicemica conseguente al consumo di un alimento possono variare in base alle proprietà strutturali (molecolare, microstruttura, macrostruttura) dell’alimento stesso. Pertanto, prodotti con ingredienti simili, ma prodotti con diverse tecnologie, possono indurre risposte postprandiali molto diverse. L’α-amilasi salivare inizia la digestione dell’amido durante la masticazione, l’attività enzimatica si interrompe nello stomaco a causa del basso …

Liguria: dove la farina contiene un’esplosione di sapori

in :  Metodi, Produzione
Commenti disabilitati su Liguria: dove la farina contiene un’esplosione di sapori
15

La cucina ligure è capace di sfruttare ogni elemento che la terra, il mare e il lavoro dell’uomo producono, per questo la si può definire intelligente e attenta. L’assenza di larghe pianure e, di conseguenza, di allevamenti di bestiame, fa sì che nella cucina popolare scarseggi l’uso delle carni, sia suine sia bovine, e che quindi l’alimentazione dei liguri sia …

Mille formati, una sola passione: la pasta fresca e l’Abruzzo

in :  Metodi
Commenti disabilitati su Mille formati, una sola passione: la pasta fresca e l’Abruzzo
102

L’Abruzzo è sempre stata una regione dal forte spirito identitario. La sua cucina è legata alla pastorizia e al territorio, e poche sono le contaminazioni con altre regioni italiane. Tra tutte le ricette tradizionali abruzzesi, la pasta fresca è una certezza. Il formato più tipico sono sicuramente i maccheroni alla chitarra, tra le preparazioni più antiche della Regione e di …

Relazione tra la struttura di un alimento e la sua qualità: il caso della pasta di semola

in :  Metodi
Commenti disabilitati su Relazione tra la struttura di un alimento e la sua qualità: il caso della pasta di semola
87

Quando si parla di pasta, si pensa immediatamente e istintivamente alla pasta secca e al grano duro. Tutti gli estimatori di questo prodotto, infatti, sanno che la materia prima d’elezione, l’unica ammessa dalla nostra legislazione, è la semola di grano duro. Le peculiarità della semola, abbinate all’impiego di un processo tecnologico caratterizzato da tre operazioni fondamentali – impastamento, formatura mediante …

Pasta con insetti: lo stato dell’arte

in :  Metodi
Commenti disabilitati su Pasta con insetti: lo stato dell’arte
69

Una scelta ancora poco diffusa ma che può aprire la strada a valide alternative alimentari di Carmine Feliciano Milone Tecnologo alimentare , GoodFood Consulting La farina a base d’insetti macinati è un ingrediente innovativo di recente utilizzo nell’industria alimentare. Grilli, tarme della farina e insetti del tipo Zophobas morio (noti in inglese come superworms) possono essere usati per produrre una …

Il valore aggiunto di una pianta “umile”

in :  Metodi
Commenti disabilitati su Il valore aggiunto di una pianta “umile”
32

 Valori nutrizionali, proprietà antiossidanti e qualità delle paste alimentari arricchite con ortica Ilaria Marotti (Professoressa associata presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari, Università di Bologna) Grazia Trebbi (Dottoressa in Scienze Biologiche, collaboratrice presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari, Università di Bologna) Negli ultimi anni si è assistito a un sempre maggiore interesse da parte del consumatore …

Garanzia, sicurezza e versatilità: i tratti distintivi di Socopa

in :  Metodi
Commenti disabilitati su Garanzia, sicurezza e versatilità: i tratti distintivi di Socopa
16

Un impasto di carne per ogni esigenza, un semilavorato – crudo o cotto – per ogni tipo di pasta ripiena, qualsiasi certificazione necessaria per le industrie pastarie che desiderano entrare in nuovi mercati. Sono questi alcuni tratti distintivi di Socopa, azienda facente parte – dal 2009 – del gruppo francese Bigard, nata nel 1953 grazie all’intuizione di due imprenditori normanni …

12Page 1 of 2

ads sidebar 1

Newsletter