Home Economia Stagione cerealicola mondiale 2024

Stagione cerealicola mondiale 2024

2 min read
0
0
42

La produzione di cereali dell’Unione europea per la stagione entrante secondo le stime Usda dovrebbe ammontare a 274,8 milioni di tons, in leggera crescita rispetto alla produzione di 271 milioni di tons del 2022/23. Per il grano tenero la produzione è stimata in 129,85 milioni di tons quindi con un decremento rispetto al 2023 (134,63 milioni di tons).
Da notare che le superfici investite a grano tenero sono state in calo in Francia, Germania, Ungheria, Romania e Polonia – degli aumenti si sono rilevati in Danimarca e Italia. L’incremento della produzione cerealicola è principalmente dovuto alla Spagna come ai paesi scandinavi e alla Romania, divenuto il quarto produttore di cereali dell’Ue. In calo paesi come la Francia, la Germania, la Polonia e l’Ungheria. Dal punto di vista agronomico eccessive piogge hanno caratterizzato il clima dei paesi del Nord Ovest dell’Unione impendendo le principali operazioni agricole primaverili.
Dal punto di vista commerciale la forte concorrenza fra Russia e Ucraina ostacola l’esportazione di grani europei verso le terze parti. L’importazione cerealicola è prevista in diminuzione in tutta la Ue – per il grano tenero vi dovrebbe essere un calo rilevante in Spagna e, in misura minore, in Italia per la maggiore disponibilità di prodotto nazionale.

Abbonati alla rivista per leggere l’articolo integrale

Sfoglia la rivistaAbbonati alla rivista
Load More Related Articles
Load More By Duccio Caccioni
Load More In Economia
Comments are closed.