Home Trend Consumi Pasta da supermercato: come riconoscere la qualità?

Pasta da supermercato: come riconoscere la qualità?

2 min read
Commenti disabilitati su Pasta da supermercato: come riconoscere la qualità?
0
193

Qual è il binomio tra pasta e supermercati? Come riconoscere se la pasta che ha il marchio di un supermercato è effettivamente una pasta di qualità? Quando si sceglie di comprare un pacco di pasta la decisione può variare a seconda dei gusti, ma di certo il primo aspetto da valutare per risalire alla qualità del prodotto risiede nelle tipologie di grano contenute nella pasta.

Molti supermercati dispongono di pasta fatta con grano 100% italiano, che è sicuramente la prima discriminante per acquistare un prodotto di qualità poiché la pasta non conterrà glifosato. Se si vuole propendere per questa scelta, il primo consiglio da seguire è quello di evitare la “linea base” e orientarsi invece sulla linea “deluxe”.

Ma vediamo più nel concreto di cosa stiamo parlando. La Lidl, ad esempio, vende pasta trafilata al bronzo con grano 100% italiano che è realizzata con la collaborazione degli agricoltori Coldiretti. Anche la catena Eurospin propone tra le tante varietà di pasta una linea realizzata con grano 100% italiano, ovvero la linea “Tre Mulini Trafilata al Bronzo”, che è una di quelle più acquistate. Al Todis si può trovare invece la pasta “Cuore Mediterraneo” trafilata al bronzo, di semola di grano duro italiano. All’In’s infine si trova la sezione “deluxe” chiamata appunto “Sezione Più”, che propone diversi tipi di pasta tutta prodotta in Italia, anche questa con il 100% di grano italiano.

Load More Related Articles
Load More By Pasta&Pastai
Load More In Consumi
Comments are closed.

Check Also

Sgambaro nella GDO del Nord Italia con la sua pasta “del benessere”

È iniziato da qualche settimana il tour di in-store promotion di Sgambaro, il pastificio v…