Home Economia Social e pasta: un connubio felice

Social e pasta: un connubio felice

2 min read
Commenti disabilitati su Social e pasta: un connubio felice
0
31
Social e pasta

Qual è l’andamento sui social dei principali brand italiani di pasta? A dircelo è l’Osservatorio Pasta, che snocciola alcuni numeri fatti registrare quest’anno sulle piattaforme più in voga. Barilla ad esempio vanta la migliore Fan Base su Facebook con 2,7 milioni di fan, mentre Pasta Rummo primeggia su Instagram con 87mila followers. Migliore performance in quanto a Post Interaction su Facebook per La Molisana, mentre su Instagram è Voiello ad imporsi in questa speciale voce statistica.

La tendenza generale vede un aumento nella produzione di reel e video, oltre all’aumento delle collaborazioni con influencer. I brand della pasta stanno poi sbarcando anche su Tik Tok, social in cui Barilla si consolida con 54mila fan.

L’analisi prende in considerazione dati e insight dei primi 10 mesi del 2022 e i seguenti 10 top competitor del mercato: Pasta Rummo, Barilla, De Cecco, Voiello, La Molisana, Garofalo, Di Martino, Divella, Pasta Sgambaro e Pastificio Felicetti.  

Ed è proprio il direttore marketing e comunicazione del Pastificio Felicetti, Cristina Dallapiccola, a rimarcare l’importanza di avere una solida strategia digitale per le aziende di settore: “La pasta è diventata a tutti gli effetti un prodotto globale, e quella di altissima gamma non fa eccezione. Lo testimoniano i grandi maestri della cucina – da Tokyo a Montreal a Doha – che ne fanno una indiscussa protagonista dei menu. Il ruolo del digitale nell’accelerare questi processi transnazionali è sotto gli occhi di tutti e impone ai player del settore una strategia cross-canale, che deve essere però progettata in modo sartoriale per emergere dal rumore di fondo”.

 

Load More Related Articles
Load More By Luca Graziani
Load More In Economia
Comments are closed.

Check Also

Export agroalimentare in crescita, pasta tra i prodotti più apprezzati

L’export agroalimentare italiano continua a crescere anche fuori dall’Unione Europea, dove…