Home Produzione Tecnologie Storci: ecco la raviolatrice con sistema di dosaggio brevettato

Storci: ecco la raviolatrice con sistema di dosaggio brevettato

2 min read
Commenti disabilitati su Storci: ecco la raviolatrice con sistema di dosaggio brevettato
0
17
ravioli

Un sistema di dosaggio rivoluzionario per produrre Pasta ripiena fino a 1200 Kg/h

Pasta ripiena: due parole che evocano sensazioni culinarie radicate nel tessuto tradizionale alimentare del nostro paese. Infatti, ne siamo estimatori e grandi consumatori.

A fronte di ciò le aziende che la producono sono sempre più attente alla qualità del prodotto da offrire ad un pubblico esigente in fatto di gusto. Sul piano della produzione strettamente artigianale e fatta di piccole quantità, non è affatto un problema realizzare una pasta con un ripieno cremoso, morbido, saporito e ben dosato.

Sul piano industriale invece, le note dolenti, tutto diventa più complesso. Nella fase di distribuzione del ripieno, i sistemi di dosaggio tradizionali funzionano, al meglio, solo se il ripieno stesso si presenta piuttosto “asciutto” e per fare ciò, spesso, il produttore si trova costretto ad aggiungere degli ingredienti di qualità inferiore (ad esempio pangrattato e/o fiocco di patate). Questo porta a una riduzione della qualità del prodotto percepibile non solo al palato, ma visibile anche in etichetta degli ingredienti.

Un annoso problema che ha portato a sviluppare da parte di Storci un prototipo destinato a produrre ravioli doppia sfoglia con ripieni cremosi e morbidi. Ecco quindi la prima raviolatrice interamente realizzata da Storci con un sistema di dosaggio brevettato perché rivoluzionario, in quanto in grado di distribuire un ripieno cremoso dosato in modo discontinuo ed in fase con i rulli formatori senza sporcature della sfoglia.

Abbonati per leggere l’articolo integrale

Sfoglia la rivistaAbbonati alla rivista
Load More Related Articles
Load More By Pasta&Pastai
Load More In Tecnologie
Comments are closed.

Check Also

Unione Pastai replica a Coldiretti sul presunto “caro pasta”

Il caro energia sta influendo negativamente anche sull’industria molitoria, e in queste se…