Home Produzione Diritto alimentare Accordo raggiunto tra Russia e Ucraina per l’export di grano

Accordo raggiunto tra Russia e Ucraina per l’export di grano

2 min read
Commenti disabilitati su Accordo raggiunto tra Russia e Ucraina per l’export di grano
0
13
Accordo grano Russia Ucraina

Russia e Ucraina hanno firmato un accordo sull’export di grano. L’accordo è stato siglato a Istanbul, con la mediazione della Turchia, e rappresenta una svolta fondamentale per scongiurare la crisi alimentare globale. L’intesa prevede l’apertura di tre corridoi per l’esportazione del grano ucraino, fermo dallo scorso 24 febbraio. Secondo le stime ci sono circa 25 milioni di tonnellate di grano e altri cereali bloccati nei porti ucraini: la ripresa delle esportazioni può dunque salvare dalla carestia ben 53 paesi in cui la popolazione spende oltre il 60% del proprio reddito per l’approvvigionamento di cibo.

Per quanto riguarda l’Italia, è la Coldiretti a fare un punto sui benefici della firma di questo accordo “L’Ucraina – sottolinea la Coldiretti – nonostante il calo dei raccolti resta uno dei principali produttori e rappresenta il 10% del commercio mondiale di frumento tenero destinato alla panificazione ma anche il 15% del mais per gli allevamenti. L’Italia, ad oggi, importa il 62% del proprio fabbisogno di grano per la produzione di pane e biscotti e il 46% del mais di cui ha bisogno per l’alimentazione del bestiame. L’Ucraina è il nostro secondo fornitore di mais con una quota di poco superiore al 13% (785 milioni di chili), ma garantisce anche il 3% dell’import nazionale di grano (122 milioni di chili) senza dimenticare gli arrivi di ben 260 milioni di chili di olio di girasole”.

Load More Related Articles
Load More By Pasta&Pastai
Load More In Diritto alimentare
Comments are closed.

Check Also

Chiusura per ferie dal 5 al 22 Agosto

Pasta&Pastai augura a tutti i suoi lettori una buona estate. Lo staff sarà in ferie da…