Home Produzione Tecnologie Pastificio Garofalo ospita le 8 startup del progetto “Terra Next”

Pastificio Garofalo ospita le 8 startup del progetto “Terra Next”

3 min read
Commenti disabilitati su Pastificio Garofalo ospita le 8 startup del progetto “Terra Next”
0
16
Pastificio Garofalo progetto Terra Next

Il Pastificio Garofalo è core partner del progetto Terra Next, il programma di accelerazione per startup e PMI innovative che operano nel settore della Bioeconomia. Proprio in merito a tale progetto, il pastificio campano fa sapere di aver aperto le porte alle 8 startup selezionate tra le 126 candidature pervenute da tutto il mondo per partecipare al programma e aggiudicarsi il contributo di 93.750 euro.

DND Biotech, Exo Lab Italia, ACT4, Galatea Biotech, Iodo, Relicta, Sestre e Tomapaint: sono queste le 8 startup selezionate (oggi ospiti del Pastificio Garofalo per conoscere tutte le fasi del processo produttivo di un’azienda che esporta in 80 paesi del mondo) che hanno creato soluzioni per processi di biodegradazione, per l’integrazione alimentare e la cosmesi, per la produzione di bioplastiche degradabili e vernici naturali.

“Siamo contenti di aver aderito a Terra Next e di contribuire al suo programma di accelerazione di relationship tra grandi aziende e startup – ha sottolineato Massimo Menna, Amministratore Delegato del Pastificio Garofalo -. Abbiamo scelto, infatti, di offrire il nostro contributo a un progetto molto ambizioso che mira a progettare il futuro della regione su standard qualitativi elevati e innovativi. Un programma che ci consente di sostenere lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali, e di sottolineare il potenziale innovativo della nostra regione, la Campania, a conferma del forte legame che Garofalo ha con il territorio. Oggi per noi l’incontro con le startup ha un’importante significato quello di entrare in contatto con realtà innovative da cui trarre ispirazione. Siamo convinti che le imprese non debbano essere solo dei luoghi di produzione, ma avere anche un ruolo di scambio di conoscenze, in cui i diversi attori possano essere fruitori e generatori di innovazione”.

Load More Related Articles
Load More By Pasta&Pastai
Load More In Tecnologie
Comments are closed.

Check Also

Unione Pastai replica a Coldiretti sul presunto “caro pasta”

Il caro energia sta influendo negativamente anche sull’industria molitoria, e in queste se…