L'informazione professionale per la pasta secca e fresca
Home Produzione (page 2)

Produzione

La pasta alimentare: la macinazione

Le operazioni connesse alla macinazione del frumento sono comuni sia che si tratti di frumento duro sia di tenero. Fonda mentalmente esse prevedono le seguenti fasi: ricezione del cereale, pre-pulitura in silos, pulitura, condizionamento a umidità opportuna, macinazione, stoccaggio, miscelazione, trasferimento in mezzi di trasporto oppure confezionamento. Il diagramma di flusso di un molino a duro si distingue da quello …

L’indicazione di origine degli alimenti

Nella prima parte della trattazione del l’argomento in esame, sull’indicazio ne di origine degli alimenti, dopo ave re proceduto a una panoramica della preminente disciplina normativa europea, è stata affrontata la materia delle disposizioni nazionali sulle indicazioni obbligatorie complementari. In particolare, si è scritto che gli Stati membri possono introdurre disposizioni concernenti l’indicazione obbligatoria del paese d’origine o del luogo …

Il metodo australiano dei valori e delle tabelle nutrizionali degli alimenti

in :  Sicurezza alimentare
Commenti disabilitati su Il metodo australiano dei valori e delle tabelle nutrizionali degli alimenti
778

In Australia l’etichettatura nutrizionale degli alimenti è regolamentata dall’“Australia New Zealand Food Standards Code”, Stan dard 1.2.8. La normativa australiana prevede l’obbligo di riportare in etichetta, oltre al valore energetico, la quantità dei seguenti nutrienti: proteine, grassi totali, grassi saturi, carboidrati (sottogruppo zuccheri) e sodio. Una differenza sostanziale rispetto ai regolamenti esaminati finora consta nel fatto che i carboidrati rappresentano …

L’indicazione di origine degli alimenti

Quando si parla di origine degli alimenti occorre considerare anzitutto la legi slazione europea, trattandosi di mate ria regolata a mezzo di provvedimenti normativi adottati dall’Unione nel legittimo esercizio dei suoi poteri. In tale contesto, gli Stati membri hanno l’obbligo di dare attuazione a tali atti, non potendo esercitare una concorrente potestà legislativa o legiferare in materie già regolate dal …

Produzione di pane e prodotti di panetteria freschi

Occorre risalire all’anno 2010 quando, con un decreto del 5 agosto, il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) emanava un (primo) regolamento recante la “Individuazione dei beni che possono essere oggetto delle attività agricole connesse di cui all’articolo 32, comma 2, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi”, ai sensi dell’art. 32, comma 2, lett. C), del d.P.R. …

Valori e tabelle nutrizionali degli alimenti: il metodo statunitense

Negli stati Uniti l’etichettatura nutrizionale degli alimenti è regolamentata dal “Code of Federal Regulations, Title 21”, e dal “Nutrition Labeling of Food” che stabiliscono l’obbligo di riportare in etichetta, oltre al valore energetico, la quantità dei seguenti nutrienti: grassi totali, grassi saturi, grassi trans, colesterolo, sodio, carboidrati totali (sottogruppi fibra, zuccheri totali e zuccheri aggiunti), proteine, vitamina D, calcio, ferro …

Biologico: ulteriori aggiornamenti in sede nazionale

È opportuno dedicare un nuovo articolo sul settore agroalimentare biologico a fronte dell’emanazione del recente Decreto Mipaaf (ora Masaf) n. 229771 del 20 maggio 2022, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 151 del 30 giugno 2022 ed entrato in vigore il 1° luglio 2022. Con tale decreto: sono state introdotte specifiche disposizioni per l’attuazione del regolamento quadro n. …

Farina di grillo: secondo ADI è un buon prodotto

farina di grillo

Buon apporto nutrizionale e basso impatto ambientale. La farina di grillo, oggetto di tante discussioni e polemiche negli ultimi tempi, è un prodotto salutare a detta della vicesegretaria nazionale ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica) Maria Grazia Carbonelli. La dottoressa ha infatti rimarcato questi due aspetti molto positivi della farina di grillo, sottolineando come essa sia ricca di …

Cottura tradizionale o a fuoco spento della pasta

in :  Metodi
Commenti disabilitati su Cottura tradizionale o a fuoco spento della pasta
433

Innanzitutto, è necessario stabilire un metodo standard per l’operazione di cottura della pasta e la successiva valutazione qualitativa. A tale scopo è stato impiegato il metodo che era in uso presso il Parco Scientifico e Tecnologico del Molise con qualche modifica. Questo richiede per la valutazione qualitativa del prodotto di un panel di assaggiatori composto da almeno tre valutatori in …

Conservare pasta fresca più a lungo: secondo uno studio è possibile

in :  Metodi
Commenti disabilitati su Conservare pasta fresca più a lungo: secondo uno studio è possibile
212
conservazione pasta fresca

I biologi dell’Università Aldo Moro di Bari, insieme ai ricercatori dell’Istituto di biomembrane, bioenergetica e biotecnologie molecolari, hanno messo a punto un metodo per prolungare di 30 giorni la conservabilità della pasta fresca. I ricercatori, con il prezioso contributo dell’azienda Food Safety s.r.l. di Corato e di un pastificio pugliese, hanno quindi ideato “clean label”, metodo di conservazione della pasta …

123...9Page 2 of 9

newsletter

Non perderti le ultime news. Iscriviti ora.

Get the best viral stories straight into your inbox!

Iscrivendomi alla newsletter acconsento al trattamento dei dati personali

Don’t worry we don’t spam

ads sidebar 1

Newsletter